Malinconia

Oggi, seduto nel pulman piu’ schifoso mai realizzato e nel posto contro senso di marcia, per evitare di vomitare in faccia alla ragazza che mi stava davanti, mi sono messo a guardare le nuvole. Le nuvole non sono piu’ come  quelle della mia infanzia, quelle dei miei ricordi somigliavano alla panna, erano candide e di un bianco assoluto. Le nuvole di oggi erano bianche ma non sembravano certo come la panna, erano cupe e griggiaste, sara’ solo che ho perso l’innocenza che avevo da bambino o ancora peggio la mia immaginazione.
 
Non sono solo le nuvole ad essere diverse, non so voi, ma anche il cielo stellato dei miei ricordi non e’ certo quello che riusciamo a vedere nelle sere senza nuvole. Quando ero piccolo c’erano milioni di stelle, ovunque giravi la testa c’era una macchia luminosa, era davvero un qualcosa di indescrivibile, oggi invece siamo fortunati se  riusciamo a vederne qualcun… stiamo appassendo…mi ricordo di mia nonna che diceva di non contarle perche’ facevano uscire i porri sulle mani, chissa se io potro dire la stessa cosa ai miei figli (ammesso che qualche pazza si innamori di me xD).
 
Dimenticavo… sul pulman c’erano anche gli occhi piu’ belli su cui il mio sguardo si sia mai posato…sarebbe bello se quelle stelle vegliassero sul mio sonno…che peccato…
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Malinconia

  1. SkyandButterfly ha detto:

    Chissà se avete mai sentito questa storia c\’era un bambino che chiamava le persone gli Hello , i Ciao !! quindi non diceva "guarda quell\’uomo" diceva invece "guarda quello Hello" "è venuto uno hello" "c\’è uno Hello alla Porta" il motivo era semplicemente che sentiva suo padre dire alla gente " Hello" , se si dice tavolo ad un tavolo , e sedia ad una sedia , allora quelli a cui si dice " Hello" devono essere gli Hellos. quello che mi piace di questa storia è che gli Hellos sono molto più simpatici de " La GENTE" mi sembra che gli Hello siano molto più dotati delle qualità semplici comuni di un uomo gli Hello sono una sorta di speranza. l\’unica cosa che devi fare è diventare un Hello, è semplicissimo,basta guardare le cose con Occhi Nuovi
     

  2. Giusy ha detto:

    Ciau Tabbino…è vero che tutto sta cambiando…ma i ricordi restano e non bisogna lasciarseli alle spalle…ricordo che quand\’ero banbina fissavo le nuvole e piena di immaginazione…creavo le mie storie..loro,le nuvole,erano le mie protagoniste…la mia fantaia mi permetteva di attribuirle una qualsiasi forma…le stell invece…quelle mi fanno sognare anche adesso…sognavo di volare da stella a stella con un piccolo aggegio che pensavo dovesse esistere nel mio futuro da bambina…invece eccomi qua…continuo a guardarle sperando non spariscano mai….e sperando che l\’effetto che trasmettono,quell\’emozione semplicissima che ti invade mentre le guardi nella notte..duri per sempre e ti accompagni per tutta la vita…semplicità e significato delle piccole cose…non dimenticarlo tabbino…
    baci a presto
    GIusy

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...